Come aumentare la tensione muscolare per alleviarla

3_Vasca_Grande[1]Tre figli sono per me il numero minimo di pargoli che mi regala l’emozione di aver creato una famiglia. Da molti mi sento dire “adesso siete una famiglia numerosa”, no, non sento di avere una famiglia numerosa, io sono cresciuta con altre due sorelle, avrei desiderato ancora altri fratelli. La mia idea è che gli “errori” spesso commessi dai genitori riescono a trovare uno splendido ammortizzatore nella relazione tra fratelli.
Chiusa la parentesi sulla felicità che può regalare un nutrito numero di figli, e nonostante il mio enorme desiderio di allargare ancora la famiglia, devo ammettere che dopo il parto della mia terza figlia ho cominciato ad avere un pò di capogiri, a volte vere e proprie vertigini che mi hanno impedito di stare in piedi. Fatti i controlli dall’osteopata e dall’otorino, abbiamo appurato che la causa è una fortissima contrattura muscolare… (nelle mie riflessioni personali ho poi riconosciuto che la suddetta contrattura muscolare aumenta quando la domenica mio marito la dedica al lavoro).
Insomma, tra le prescrizioni che l’otorino mi ha fatto ci sono: le terme (prescrizione che mi ha fatto non poco sorridere, ho subito pensato: Quando? Con quali soldi?) una crema miorilassante e il nuoto.
Il nuoto… Il mio unico amato sport, lo riprendo, subito, al volo, perfetto!
La nostra Laura ha solo tre mesi, ma con tante coccole del papà riuscirà per un’ora e mezza a rimandare la sua voglia di latte-seno-mamma.
E così da un paio di settimane ho ripreso a frequentare il mio corso in piscina ed ecco che vi spiego come aumentare la tensione muscolare:
Ora di inizio del corso: 19.00 con la ginnastica preparatoria
19.15 in vasca.
Ergo, alle 17 devo iniziare a preparare la cena perché lo so, l’ho imparato, la preparazione della cena è inframmezzata da “mamma mi dai le forbici? “mamma, devo fare la cacca” e poi cambio pannolino per Irene e cambio pannolino per Laura e poppata e tentativi di invogliare una nanna e condivisione della preparazione della cena con i bimbi per cui la gioia aumenta e i tempi di preparazione pure. Così, intorno alle 19 la cena è quasi pronta, per sicurezza meglio allattare un’altra volta la piccola che se poi ha fame come facciamo? Infilo di corsa il costume e poi, fresca come una rosa, comincio il mio corso di nuoto, neanche a dirlo la ginnastica preparatoria è già saltata. Nuoto, nuoto, nuoto, felice del mio ritrovato contatto con l’acqua, ma avverto nel mio corpo l’accresciuta tensione muscolare e penso, la prossima volta dovrò organizzarmi meglio, cucinerò qualcosa di più veloce, si.
La volta successiva riesco ad arrivare in piscina prima, fooorse in tempo per la ginnastica. Ho ancora con me in auto il sacchetto dell’umido che avrei dovuto buttare appena fuori dal cancello, pazienza.
Cerco parcheggio, ne trovo uno, anche se un po’ strettino, scendo dall’auto, e penso “se avessi ancora il pancione da qui non ci passerei”. Sarà stata l’emozione del pensiero… le chiavi dell’auto cadono dalle mie mani e finiscono sotto la mia auto, mi sdraio sull’asfalto, cerco di recuperarle, ma non vedo niente! Nonostante i lampi di un temporale che si sta avvicinando non c’è abbastanza luce per trovare le mie chiavi. Vado alla reception, spiego cosa ho combinato e chiedo in cambio una torcia elettrica che mi viene data insieme ad una scopa, non si sa mai le chiavi siano difficili da raggiungere.
Così equipaggiata torno al parcheggio, ancora non piove, recupero le chiavi e… più fresca e rilassata di prima mi tuffo in piscina. Penso alla mia amica Fioly, eh si, mi si è proprio incriccato il chacra. http://www.bbodo.it/2012/08/20/chakra/

5 pensieri su “Come aumentare la tensione muscolare per alleviarla

  1. Immagino chiaramente la scena… rivedo i luoghi della.tua vita che anni fa mi hai mostrato, quando ancora ci chiedevamo quando saremmo diventate mamme, quando eravamo sempre di corsa ma solo per il lavoro….. e il chakra, mi sa, era cmq incriccato! Forse meglio questa incriccatura, più difficile da “scriccare” ma certamente più interessante!

    • Anche Lucky sostiene che già a Palermo mi si era incriccato il chakra. Sicuramente questa “incriccatura” rimarrà per sempre impressa nei nostri corpi e non solo…
      Che emozione accoglierti in questo nuovo spazio e inaugurarlo con te!

  2. La tua amica Fioly (onoratissima della citazione) è qui che ride di questa scena. Perdonami, sai, ma è che sono quasi felice di non essere la sola a trovarmi in queste situazioni… ehm… acrobatiche!
    Tra l’altro: con tre figli hai tutta la mia sterminata ammirazione!
    un abbraccio grande

    • Citazione, brava! Speravo di fare un link ; )
      La cosa bella sai quale è? Quando mi sono ritrovata a gattonare nel parcheggio ti ho pensata, sapevo che avrei avuto la tua comprensione. In questi giorni sto diventando capace di sviste che non mi concedevo da tempo. Leggerti ha legittimato la mia parte più incasinata e sognante. Quella parte che a volte provo a domare avendo sposato un uomo alla mia altezza (di nuvole). GRAZIE e benvenuta!

  3. Pingback: Ricomincio da qui - mammamarimammamari

Rispondi a Simona Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *